Otto arresti e tre denunce nelle vie dello shopping capitolino

Otto arresti e tre denunce nelle vie dello shopping capitolino

  • Print
  • Add to Favorites

Intensa l’attività preventiva che ha visto scendere in strada carabinieri, sia in divisa sia in borghese, per contrastare furti e borseggi nel primo affollato week end di saldi

Roma, mercoledì 11 luglio 2012 – Prossimi al secondo week end di caldo e saldi si tirano le somme di questo appena trascorso. Otto arresti e tre denuncie con l’accusa di furto aggravato.

Il primo a finire in manette, come riferisce il Gruppo delle attività preventive anti borseggio e anti taccheggio dei  Carabinieri di Roma, è un egiziano di 19 anni sorpreso a rubare merce dentro il grande magazzino Upim di Via Ponzio Cominio. Poco dopo in via Gino Frontali è finita in manette una 24enne romena senza fissa dimora, mentre stava tentando di indossare capi di abbigliamento sottratti nel centro commerciale Panorama.

Al centro commerciale Porta di Roma un romeno di 28 anni è stato sorpreso intento a impossessarsi di un paio di scarpe. Sempre qui, nello stesso week end di fuoco, i militari sono entrati ancora in azione  per fermare una giovane coppia di siciliani incensurati sorpresi a portar via merce da un negozio di abbigliamento.

Piccoli furti a danno degli esercenti anche nelle vie del centro storico e negli store della stazione Termini, da parte di una “banda di donne” di età compresa tra i 27 e i 54 anni.

Non sono mancate denuncie a danno di borseggiatori a bordo delle affollate linee della metropolitana e degli autobus.

Un week end da bollino nero. Ma dal punto di vista della prevenzione Roma si dice soddisfatta. In tutti i casi, la refurtiva, del valore complessivo di alcune migliaia di euro, è stata interamente recuperata e restituita ai proprietari e ai responsabili degli esercizi commerciali ‘visitati’. Gli 8 arrestati sono stati processati con rito direttissimo

9 Commenti

I commenti sono bloccati