Il “Tango Macho” delle origini arriva a Frascati

Il “Tango Macho” delle origini arriva a Frascati

  • Print
  • Add to Favorites

Dal film “Assassination Tango” di Robert Duvall, prodotto da Francis Ford Coppola, al palco del Festival internazionale delle Ville Tuscolane con Los Hermanos Macana e la loro compagnia. Ritornano gli albori della danza più appassionata con le performance di due grandi star mondiali

Frascati, lunedì 23 luglio 2012 – Al Festival internazionale delle Ville Tuscolane arriva mercoledì 25 luglio 2012 alle ore 21,30 nei giardini di Villa Torlonia, uno degli spettacoli più interessanti di questa estate italiana. Programmato nelle principali città italiane, “Tango Macho” mette in scena il tango delle origini con due protagonisti indiscussi dei festival di tango in tutti i continenti. I giovani fratelli Macana, Enrique e Guillermo De Fazio sono oggetto della più sbalordita ammirazione per le loro straordinarie doti e per l’inconsueta particolarità di esibirsi in coppia come alle origini del Tango, dove i “compadritos” (i guappi dell’epoca) erano costretti, per carenza di donne, a ballare tra di loro mostrando le loro abilità e doti virili.

Magrissimi, altissimi, eleganti e ironici, “Los Hermanos Macana”, inconfondibili per il loro look anni Quaranta, abito scuro e capelli brillantinati, mescolano talento, divertimento, energia e grande rispetto per la magnifica arte del tango. Il significato del loro nome d’arte “Macana”, derivante dal gergo popolare di Buenos Aires, li identifica come picareschi, giocosi, tipi in gamba. Ad impreziosire le personalissime coreografie di Enrique e Guillermo, una straordinaria compagnia argentina formata da 10 ballerini ed una straordinaria orchestra, interpretata da Pablo Emiliano Bacchi al piano, Javier Luis Rodriguez Kase al violino, Emilio Carlos Longo al Contrabbasso e Nicolas Maceratesi allo strumento tipico del tango, il bandoneon.

Nati e cresciuti a Buenos Aires, Los Hermanos Macana cominciano la loro carriera di ballerini nel 1995, studiando con i più grandi maestri del Tango Argentino quali Juan Carlos Copes, Eduardo Aquimbau, Gabriel Angio y Natalia Games, Mingo Pugliese y Raul Bravo. Dopo due anni vengono invitati a debuttare in una delle più prestigiose milonghe di Buenos Aires, dove portano in scena la loro prima coreografia “Mala Junta” con cui sigillano il loro successo. Con la loro arte hanno conquistato i paesi di tutta Europa, Australia e Malasya. Nel 2002, il produttore Francis Ford Coppola li ha scelti come icona “tanguera” nel film “Assassination Tango”, scritto, interpretato e diretto dall’attore Robert Duvall. “Da dieci anni”, raccontano i due fratelli Enrique e Guillermo, “con Assassination Tango,  la nostra vita professionale è cambiata del tutto. All’inizio pensavamo solo di dover fare da  comparsa, e invece Duvall ci scelse come danzatori principali della milonga dove compare il suo personaggio, quello di un killer”. Da allora, è stato un successo dopo l’altro. Hanno condiviso la scena con Placido Domingo e sono stati invitati dal famoso ballerino Mikhail Baryshnikov a partecipare al grande Festival delle Arti in Sarasota USA. Nel 2009, si sono esibiti in pieno giorno a Times Square, Manhattan, tra lo sguardo incuriosito dei passanti.

1.005 Commenti

I commenti sono bloccati