Il Festival Frammenti non si fa ma si farà!

Il Festival Frammenti non si fa ma si farà!

  • Print
  • Add to Favorites

Work in progress di eventi e di iniziative in cinque successive tappe di avvicinamento all’edizione 2013. Si parte il 28-29-30 settembre 2012 al Parco di Villa Sciarra di Frascati con “Frammenti Fwd andiamo avanti” dedicato al verbo “Delirare”

Frascati, giovedì 27 settembre 2012 – “Frammenti Fwd andiamo avanti”. Ovvero frammenti di frammenti. Ovvero frammenti in progress. Ovvero frammenti di continuità. E potrebbero essere altre mille le definizioni di un festival che in oltre dieci anni di attività ha portato a Frascati alcuni dei più importanti artisti italiani, creando una vera e propria tribù di giovani appassionati alle arti performative. Frammenti ha trasformato il modo di vedere la Città e di interpretare i modelli giovanili e si può dire che generazioni di ragazzi hanno apportato il loro contributo di idee e di entusiasmo alla realizzazione delle diverse manifestazioni. Quest’anno si farà, con l’importante e decisiva novità che sarà un work in progress per tutto il corso del 2013. Da qui il titolo “Frammenti Fwd andiamo avanti”, che appunto sottintende la continuità di un percorso che coinvolgerà tanti giovani nei prossimi 12 mesi in diverse parti di Frascati. Si parte il 28-29-30 settembre al Parco di Villa Sciarra con il primo blocco di appuntamenti. O come amano definirlo i ragazzi di Semintesta, ideatori e realizzatori del Festival, la prima di cinque tappe, associate a cinque verbi. Si parte dunque con Delirare, inteso come superare il “confine, il limite. Creare caos. Distruggere, disordinare tutto quello che abbiamo raccolto sin ora. Un piacevolissimo delirio, alla ricerca di una nuova armonia, nuovi significati”. Il programma delle tre giornate sarà tutto da scoprire, ma non mancheranno musica, performance e incontri nella migliore tradizione di Frammenti.

Già programmati i prossimi appuntamenti che si svolgeranno i diversi luoghi della città di Frascati. A novembre 2012 si approfondirà il verbo Immaginare: “Un foglio bianco. Occhi chiusi. L’immaginazione non intesa come pura fantasia, ma come visione del “poi” del “dopo”. Immaginare per cambiare, per andare avanti”. A gennaio è la volta di Cercare: “Dopo aver chiuso gli occhi per un po’, bisogna riaprirli. Cercare le cose e le persone che ci piacciono, immergerci in una sete continua di novità. Cercare la forma perfetta dell’immagine”. A marzo 2013 Scegliere: “Durante la ricerca si pongono davanti a noi dubbi, domande, incertezze. Cosa prendo, cosa lascio? E allora bisogna scegliere, selezionare. Scegliere una direzione, diventare più consapevoli”. A maggio 2013 Costruire “L’immagine sta pian piano prendendo piede. Le scelte sono state fatte, la ricerca sta andando avanti. Ora bisogna rimboccarsi le maniche e costruire. Costruire per vedere finalmente la propria immagine”. A settembre 2013 si ritorna a Villa Sciarra per il nuovo Frammenti Festival, dopo un lungo percorso di contenuti, di idee, di eventi, di incursioni, di discussioni. E sarà di nuovo Frammenti, un insieme di “frammenti che si frammentano da Frammenti” (Ascanio Celestini, intervista su Frammenti).

«Frammenti non si ferma. Frammenti si fa – commentano gli organizzatori del Festival -. Frammenti è sempre stato un festival attento e sensibile ai cambiamenti in atto ed ha risposto inogni edizione con un tema, un suggerimento, un filo rosso comune, per poter comunicare con un linguaggio condiviso e per poter stimolare una riflessione sul mondo che ci circonda. Ed è proprio l’attuale crisi economica che ha spinto Semintesta a realizzare la dodicesima edizione del festival ad ogni costo, cercando il modo giusto per “fare” Frammenti, seguendo una logica di sostenibilità e di socialità».

16 Commenti

I commenti sono bloccati