A Frascati il recital di poesie “Donna perchè…”

A Frascati il recital di poesie “Donna perchè…”

  • Print
  • Add to Favorites

A Frascati il recital di poesie «Donna perché…Amori, vizi e virtù delle donne», tratto dal libro di Matilde Ventura “Con tutto l’amore che posso”.

Venerdì 5 ottobre 2012 alle ore 18 nella Sala degli Specchi del Comune di Frascati, con ingresso libero fino ad esaurimento posti, si terrà il recital di poesie Donna perché…Amori, vizi e virtù delle donne, tratto dal libro di Matilde Ventura “Con tutto l’amore che posso”. Letture poetiche a cura di Rita Gatti e Rosita Scura. Interverrà l’Assessore alle Politiche Educative Armanda Tavani. Sarà presente l’autrice. Il recital si muove in cinque spazi ben distinti: la violenza, l’illusione, l’abbandono, la vita negata e la rinascita. Cinque aspetti comuni nella vita di una donna.

«La nuova raccolta poetica della frascatana Matilde Ventura ci avvicina ai temi centrali e intimi di ogni donna, che solo ad un primo sbadato sguardo potrebbero sembrare temi declinabili solo al femminile – dichiara l’Assessore alle Politiche Educative Armanda Tavani -. La profonda umanità di Matilde Ventura e la sua spiccata sensibilità nel trattare gli argomenti offrono invece un valido spunto di riflessione anche per l’universo maschile, spesso richiamato dai testi poetici. È importante a mio avviso seguire l’originale percorso letterario e di ricerca della nostra concittadina, che si sta rivelando ricco di molti spunti interessanti. L’incontro sarà arricchito dalle letture poetiche di Rita Gatti e Rosita Scura, che attraverso il differente contrasto interpretativo arricchiranno di significato i testi».

Afferma Matilde Ventura: «Ci si scopre donne non appena guardiamo con curiosità l’armadio della mamma, e allora, si comincia a pensare a noi come esseri completamente diversi, da accettare o da odiare, da modificare o da eliminare. La mente di una donna è un labirinto di emozioni diverse, non trova mai quella giusta per la giusta occasione. Io ho provato a descrivere con le mie poesie il mio labirinto, trovando così la strada per uscirne fuori e forse, in un’altra vita, tornerò finalmente a casa…».

Matilde Ventura, frascatana di nascita, lavora e viva a Frascati. Nei suoi scritti compare spesso l’amore per il suo paese, per la famiglia e per le sue origini contadine. “Con tutto l’amore che posso” è la settima pubblicazione. Dopo tre romanzi per ragazzi e tre raccolte poetiche, questa silloge è quella dell’età adulta. La raccolta è un viaggio nei sentimenti, anche i più profondi e intimi di una donna e nei ricordi, quelli dolorosi delle perdite. È infine una riflessione uno sguardo attento al vivere convulso dei nostri giorni.

1.111 Commenti

I commenti sono bloccati