Alla Libreria del Cinema sarà presentato “Primo amore”

Alla Libreria del Cinema sarà presentato “Primo amore”

  • Print
  • Add to Favorites

Walter Pedullà, Leonetta Bentivoglio, Ennio Coltorti e Adriana Ortolani partecipano alla presentazione del romanzo digitale di Maria Luisa Putti. “Primo amore” racconta una Puglia contadina sanguigna e visionaria e di rapporti familiari che minano la crescita della giovane protagonista

Roma, venerdì 12 ottobre 2012 – Alla Libreria del Cinema, in via dei Fienaroli 31 a Trastevere, giovedì 18 ottobre alle ore 19 sarà presentato il libro di Maria Luisa Putti Primo amore, pubblicato dalla cassa editrice Il mondo digitale con prefazione di Giancarlo De Cataldo. A dialogare con la scrittrice ci saranno Walter Pedullà, già Presidente della Rai e professore di letteratura italiana moderna e contemporanea all’Università di Roma “La Sapienza”, e Leonetta Bentivoglio, giornalista culturale tra le più apprezzate in Italia. Gli attori Ennio Coltorti e Adriana Ortolani reciteranno alcuni brani del romanzo. Primo amore è una storia di bambini. Primo amore è una storia per grandi. È la storia di Emma e di sua madre che decide di non parlarle per un anno; è la storia di Emma e di Sandrino, il suo fratellino più piccolo, di suo padre, delle sue sorelle, di una governante contadina e manesca, dei segreti che si nascondono fra le mura di una casa perbene, dove tutto deve sembrare perfetto. Sullo sfondo di una Puglia visionaria, Primo amore racconta l’infanzia dal punto di vista di Emma, e la voce adulta dell’autrice rimane appena in sottofondo, senza mai sovrapporsi a quella della protagonista, ma veicolando elementi che vanno oltre la sensibilità infantile.

L’infanzia diventa la metafora di un percorso comune, in cui tutti possono riconoscersi, non solo perché riportati a una memoria spesso perduta, ma soprattutto perché possono immedesimarsi nello stesso tentativo di superamento del dolore, nella stessa ricerca di risposte, che il più delle volte, per Emma come per tanti, rimane inevitabilmente sospesa. «Alla fine – osserva De Cataldo nella Prefazione – il grande mistero di una madre fredda sino al limite dell’anaffettività non sarà sciolto: al lettore l’interpretazione, al suo cuore decidere se la pietas sarà destinata a prevalere, nel futuro di Emma, o se, non più bambina, si porterà sempre dentro i segni della ferita. Come troppo spesso accade a chi è stato non amato, o amato male». La casa editrice “Il Mondo Digitale”, fondata da Anna Sola nel 2009 come editore multimediale indipendente (libri, dvd, blog), vuole dare ampio spazio agli autori emergenti, ai quali propone la pubblicazione delle opere in e-book, curandone in modo capillare anche la distribuzione.

1.264 Commenti

I commenti sono bloccati