A Frascati torna il grande jazz al femminile con Linda Presgrave

A Frascati torna il grande jazz al femminile con Linda Presgrave

  • Print
  • Add to Favorites

Sarà la pianista e compositrice americana ad aprire la nuova stagione di Donne in Jazz, una rassegna tutta la femminile che da dodici anni richiama un pubblico attento e qualificato nella cittadina tuscolana. Gli appuntamenti sono tutte le domeniche alle 18

Frascati, venerdì 2 novembre 2012 – Dodici anni di “Controcanto – Donne in Jazz”. Parte infatti domenica 4 novembre nelle Scuderie Aldobrandini del Comune di Frascati la nuova edizione della manifestazione di jazz tutta al femminile (o quasi) più famosa dei Castelli Romani. L’appuntamento come al solito è alle 18, con ingresso libero fino ad esaurimento posti, nell’Auditorium cittadino, dove la bravissima e simpatica pianista e compositrice americana Linda Presgrave aprirà la rassegna jazz. Titolo della serata è “New York New York” e con lei sul palco ci saranno Stan Chovnick (sassofono e batteria) e Eufemia Mascolo (contrabbasso). La manifestazione è realizzata dalla Fondazione Adkins Chiti: Donne in Musica in collaborazione con il Comune di Frascati -Assessorato alle Politiche Culturali

«Torna una delle più interessanti e seguite rassegne di jazz contemporaneo dei Castelli Romani con sette importanti nuovi appuntamenti al femminile che ci terranno compagnia fino a Natale – dichiara il Sindaco di Frascati Stefano Di Tommaso -. L’americana Linda Presgrave è una delle più interessanti compositrici e presenterà un concerto di grande intensità musicale dedicato a New Yor, forse la più famosa città americana, dove si incontrano e si miscelano tra loro tutti i tipi di jazz».

«L’appuntamento autunnale con Donne in Jazz è diventato uno dei più qualificanti dell’intera programmazione culturale della nostra Città – dichiara L’Assessore alle Politiche Culturali Gianpaolo Senzacqua -; in quell’occasione le Scuderie Aldobrandini richiamano un grande numero di appassionati e cultori del jazz, confermando alla nostra struttura quell’eccellenza che è andata crescendo negli anni»

La Presgrave, pianista, compositrice e arrangiatrice, è nata a Sant Louis dove ha iniziato la sua carriera. Nel 1998 si è stabilita a New York e lì nel 2000, ha inciso per la  Metropolitan “In your eyes”. “The Linda Presgrave Quartet – LIVE”, e “The Journey”. Suona con l’Astoria Big Band e ha partecipato al Kennedy Center di Washington D.C, per il “Mary Lou Williams Jazz Festival”. Nel Dicembre del 2003, ha debuttato in Europa ricevendo un largo consenso al “ControCanto: Donne in Musica” di Frascati ed è tornata nel 2004. Nel 2005 è stata invitata dalla Fondazione per il World Forum on Music a Los Angeles.

Stan Chovnick. Nato a New York, ha studiato tromba con Roy Stevens e John Darth e successivamente, è passato al sax soprano influenzato dalla musica di John Coltrane. Ha fatto parte della cosiddetta “Jazz family” al “Brooklin Conservatory of Music”. E’ il presidente della casa discografica Metropolitan Records  responsabile della produzione di molti CD di grandissimo successo come “Above & Beyond” di Freddie Hubbard, “Soul of Angel” di Billy Harper, e di un CD inciso in onore di Rahsaan Roland Kirk intitolato “Haunted Melodies”.

Eufemia Mascolo, suonatrice di double-bass e sitar, diplomata presso il Conservatorio di Matera, completa la sua formazione con Ermanno Calzolari, Franco Petracchi ed Hugo Aisemberg.  Con l’ensemble Jani’ ha realizzato la sonorizzazione del film muto La terre di Dovjinko nell’ambito del festival cinematografico IMAGES ’04 (Vevey).Comecompositrice ha realizzato musiche per teatro e documentari.

Donne in Musica – membro del Consiglio Internazionale per la Musica dell’Unesco e del Consiglio Europeo per la Musica – è nata nel 1978 per rendere visibile e palese il ruolo delle donne come creatrici e compositrici di musica: oggi la Fondazione coordina una rete mondiale di oltre 27mila compositrici, didatte, musicologhe e musiciste in 108 paesi. Fino al 2014 la Fondazione, è impegnata nel progetto triennale WIMUST (Women in Music Uniting Strategies for Talent) che tende ad ottenere l’assunzione, in ogni Paese, della “Risoluzione del Parlamento Europeo del 10 marzo 2009” che auspica la piena parità di trattamento ed accesso  tra uomini e donne nel mondo dello spettacolo e della cultura”.

1 Commento

I commenti sono bloccati