La Germania premia due vini di Frascati

La Germania premia due vini di Frascati

  • Print
  • Add to Favorites

Il “Pivot” e il “Maggiore” dell’Azienda Agricola “L’Olivella” vincono la medaglia d’argento al Gran Premio Internazionale “Mundus Vini”. Azienda giovane, fondata nel 1986, produce in regime di “biologico” su un terreno, ricco di sali minerali come potassio, fosforo, calcio, magnesio, e povero di azoto.

Frascati, mercoledì 12 dicembre 2012 – L’Azienda Agricola “L’Olivella” di Frascati è stata premiata dalla prestigiosa Accademia internazionale del Vino Mundus Vininello. Hanno ottenuto la Medaglia d’argento al Gran Premio Internazionale del Vino il “Maggiore” (100% Cesanese) e il nuovissimo ultimo nato dell’azienda il “Pivot” (misto di Cesanese, Merlot e Cabernet Sauvignon). Istituita in Germania, a Neustadt an der Weinstraße, nel 2001 con il proposito di interfacciare consumatori e professionisti con le migliori produzioni vinicole mondiali, l’Accademia in pochi anni ha raggiunto rinomanza, attenzione e prestigio, grazie soprattutto al Gran Premio Internazionale del Vino “Mundus Vini”. Il concorso per due settimane riunisce una giuria composta da 180 esperti internazionali, che assaggiano oltre 6000 vini provenienti da tutto il mondo. Per ottenere il riconoscimento da parte dell’Accademia sono richiesti almeno 85 punti di gradimento. Pertanto solo i vini giudicati migliori ricevono il premio; e tra questi i più segnalati sono stati i due prodotti dell’Azienda Agricola L’Olivella.

«Si tratta di un nuovo importante riconoscimento che premia il lavoro svolto in questi anni dalla nostra Azienda – dichiara Danilo Notarnicola, responsabile de “L’Olivella” -, che la pone ad alti livelli in Italia e nel mondo. I nostri sforzi sono stati notevoli e pur in un momento di crisi come l’attuale non abbiamo smesso di innovare, conquistando nuove quote di mercato sopratutto all’estero». Una di queste innovazioni è l’apertura, da ottobre 2012, del nuovo punto vendita “L’Olivella”, in via di Colle Pisano 5 a Frascati, dove è possibile acquistare tutti i prodotti dell’Azienda, dai vini più famosi come il Maggiore, il Pivot e il Tre Grome, all’olio extravergine di oliva Racemo. Tra le novità più interessanti, legate all’apertura del punto vendita, c’è senz’altro l’impianto di azoto per la conservazione e la spillatura del vino sfuso. Grazie a questo nuovo metodo di conservazione, uno dei pochi fra l’altro presente nell’area a sud di Roma, è possibile trovare prodotti sfusi di altissima qualità.

“L’Olivella” ha infatti investito in una produzione limitata di varietà autoctone del territorio tuscolano, che sarà possibile acquistare e degustare “in purezza”, assaggiando in pratica il prodotto senza solfiti aggiunti, così come esce dalla fermentazione naturale e prima che intervenga il lavoro dell’enologo che conduce all’imbottigliamento. Cesanese, Malvasia Puntinata del Lazio, Bellone, Grechetto, Bombino, bianchi e rossi a km 0, sono le varietà regionali a produzione limitata, solo 10 ettolitri per tipologia, che a rotazione saranno disponibili nel nuovo punto vendita.

L’Olivella è un’azienda giovane e dinamica, in costante crescita, che mantiene tuttavia solidi legami con la cultura e la tradizione del territorio. Fondata nel 1986 dalla felice intuizione di un esperto viticoltore pugliese, Umberto Notarnicola, e da un puntiglioso enologo piemontese, Bruno Violo, entrambi innamorati del territorio laziale, dal 2003 lavora i suoi prodotti in regime di “biologico”, sia nei 12 ettari di vigneto, sia nei 30 ettari di oliveto. Il terreno, ricco di sali minerali (potassio, fosforo, calcio, magnesio) e povero di azoto, costituisce il substrato ideale per la coltivazione delle uve, che sono qui allevate con il sistema del “guyot corto”. La densità d’impianto (4.500-6.000 ceppi) garantisce una viticoltura di qualità. La resa della produzione è contenuta in 70-80 quintali per ettaro, secondo le tipologie dei vitigni.

1.032 Commenti

I commenti sono bloccati