A Parigi le forme artistiche del cioccolato

A Parigi le forme artistiche del cioccolato

  • Print
  • Add to Favorites

Il Parc des Expositions a Porte de Versailles ha ospitato, dal 31 ottobre al 4 novembre, la diciottesima edizione del Salon du Chocolat. Tra le novità gli “Awards” che hanno premiato i più creativi Chocolatiers e uno spazio interamente dedicato ai libri, ovviamente sul tema del cacao e del cioccolato

Roma, venerdì 21 dicembre 2012 – I numeri dell’edizione sono stati impressionanti. 14000 m² di superficie espositiva; 400 partecipanti, tra cui Svezia, Giappone, Siria, Svizzera, Francia, Germania, Italia, Belgio, Spagna e altri; 3000 giornalisti coinvolti; attività didattiche; esibizioni live; mostre, concerti, défilé, 2 milioni di visitatori. Del resto la formula non poteva che essere vincente: il cioccolato in qualità di ottimo alleato contro la depressione, presente in tutte le sue forme: fuso, in tavolette, bianco, profumato, aromatizzato o sotto forma di rigogliose fontane, per soddisfare esperti e golosi. Ma l’attrazione più sorprendente è stata la sfilata di abiti in cioccolato, durante la serata di inaugurazione, che è stata resa possibile dalla perfetta sintonia tra le grandi maison della moda e i maestri chocolatier.

Un tema importante quello del Salon: per il diciottesimo anniversario infatti si è scelto quello dell’Opera, in quanto opera d’arte totale dove, come nel cioccolato, tutti gli ingredienti devono essere sapientemente orchestrati. Un’altra novità di quest’anno, gli “awards” del cioccolato, che hanno premiato gli “chocolatiers” più creativi e originali. La premiazione è avvenuta il 2 novembre presso lo spazio “Cacao Show”. In collaborazione con la “Librairie Gourmande” di Parigi, quest’anno è stato allestito uno spazio libri, dove è stato possibile trovare opere sul tema del cacao e del cioccolato, nonchè incontrare gli autori delle recenti pubblicazioni.

Questo squisito alimento è stato introdotto in Europa soltanto nel XVI secolo, in seguito alla conquista dell’America del Sud, dove le popolazioni maya e azteche coltivavano già da lungo tempo il cacao. Conosciuto per il suo inconfondibile gusto, il cioccolato possiede numerose virtú toniche ed intellettuali dovute soprattutto al magnesio: mantiene in forma, rallenta l’invecchiamento cellulare e favorisce la prevenzione cardiovascolare grazie ai suoi antiossidanti.
Queste qualità vengono sfruttate anche da numerosi prodotti di bellezza che contengono cioccolato: saponi, creme, bagnoschiuma, trucchi e maschere di bellezza. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti.

Simona Berca

370 Commenti

I commenti sono bloccati