Roma, un convegno sul ruolo del Project Manager

Roma, un convegno sul ruolo del Project Manager

  • Print
  • Add to Favorites

Professione del futuro ad alto contenuto intellettuale, il Project Management potrebbe raggiungere un livello di importanza simile agli attuali standard europei alla legge della nuova Legge sulle professioni non-ordinistiche. “Stiamo lavorando da anni con grande impegno per il suo riconoscimento istituzionale, sia all’interno delle aziende private sia di quelle pubbliche” – dichiara il Presidente ISIPM Eugenio Rambaldi

Roma, venerdì 8 febbraio 2013 – Il prossimo 14 febbraio, nella prestigiosa location dell’SGM Conference di via Portunese 741 – centro congressi e polo di comunicazione e formazione, dalle ore 15 alle ore 18, si svolgerà l’incontro promosso dall’Istituto Italiano di Project Management (ISIPM) dal titolo Project Manager: una Professione? Ruolo professionale o semplice competenza trasversale alla luce della nuova legge sulle professioni non-ordinistiche. «La nuova legge sulle professioni non-ordinistiche, approvata nello scorso mese di Natale, impone ai Project Manager italiani una seria riflessione su come agire, e se agire, per il riconoscimento istituzionale del proprio ruolo, sia all’interno delle aziende private sia all’interno di quelle pubbliche – dichiara il Presidente ISIPM Eugenio Rambaldi – . Occorre per questo essere il più possibile coesi, per definire nelle sue linee essenziali il “progetto” del riconoscimento professionale, individuando le possibili strade da percorrere e le più opportune strategie».

Su tali temi ISIPM chiama a raccolta i propri Soci in un incontro-dibattito dove tutti abbiano la possibilità di manifestare la propria opinione, cercando di individuare congiuntamente obiettivi e azioni di ISIPM nel breve e nel lungo periodo. La partecipazione è riservata a tutti i Soci 2013 e, in via straordinaria, anche ai Soci 2012 che hanno sottoscritto lo scorso anno il servizio “eventi”. Solo i Soci 2013 avranno diritto al rilascio di un Attestato di Partecipazione valido con 3 crediti formativi (equivalenti a 3 PDU per i certificati del PMI). Per informazioni è possibile consultare il programma il programma dell’incontro e il link per la richiesta di iscrizione sul sito www.isipm.org. L’Istituto Italiano di Project Management è un’associazione professionale e culturale per la diffusione in Italia della disciplina di Project Management. Non ha scopi di lucro ed è aperta a tutti, senza alcuna discriminazione. Vuole essere un centro di riferimento e di eccellenza per tutti coloro che si occupano di gestione progetti. Promuove varie iniziative con particolare riferimento ai progetti ICT, al mondo Universitario, alla Pubblica Amministrazione ed ai nuovi approcci “Agili” di PM. Costituisce il primo “centro di competenza” a livello nazionale per tutti coloro che intendono certificare la propria professionalità quali project e program manager.

1.265 Commenti

I commenti sono bloccati