“Open”: tra i più attesi spettacoli di questa stagione

“Open”: tra i più attesi spettacoli di questa stagione

  • Print
  • Add to Favorites

L’1 e il 2 di marzo approda a Roma la tournée di Open, il nuovo spettacolo di Daniel Erzalow: un’originalissima selezione del repertorio di coreografie create nella sua lunga carriera, e reinterpretate per il palcoscenico, utilizzando come colonna sonora indimenticabili melodie di celebri brani di musica classica

Roma, giovedì 28 febbraio 2013 – Daniel Ezralow torna con una nuova proposta teatrale dopo quattro anni di assenza dai palcoscenici italiani. Il tour proseguirà fino a marzo toccando le principali città fra le quali Firenze, Genova, Napoli, Bari, Milano, Torino, Bologna, Roma. La sua arte coreografica si fonda sull’idea di divertimento, agilità, sorpresa, leggerezza, coinvolgimento diretto del pubblico, utilizzo emozionale delle tecnologie visive. Sono questi gli elementi che hanno reso le sue coreografie veri e propri “eventi”. Teatro, cinema, televisione, musica, moda, sport, pubblicità: non c’è interpretazione dell’arte del movimento e in generale della comunicazione visiva che Erzalow non abbia sperimentato. In Open la danza contemporanea si fonde con la musica classica per trasportare il pubblico in una nuova dimensione dove umorismo e intensità creano una miscela di fantasia creativa, emozione scenica e entertainment. Brevi quadri, fulminanti vignette, che tengono il pubblico in attesa e che fanno dello show un’esaltante serie di climax tecnici ed emotivi. Il vocabolario espressivo di Ezralow è provocatorio e ha l’intento di interrogarsi sul concetto di danza e umanità. Un cast di otto danzatori e danzatrici, Chelsey Arce, Dalila Frassanito, Santo Giuliano, Stephen Hernandez,
Kelsey Landers, Re’Sean Pates, Marlon Pelayo, Anthea Young, della sua compagnia americana con stili differenti (dalla danza classica alla danza moderna, dalla ginnastica alla street dance) si è messa al lavoro insieme allo staff creativo del coreografo statunitense per creare uno spettacolo, tra i più attesi della prossima stagione teatrale.

Erzalow nasce come ballerino professionista nella compagnia di Paul Taylor e uno dei fondatori delle compagnie Momix e Iso, (I’m So Optimistic) per le quali è ballerino solista, coreografo e direttore. Ha creato coreografie per molte compagnie fra le quali The Paris Opera Ballet, Hubbard Street Dance Chicago e Batsheva. Il suo estro creativo lo ha portato a lavorare oltre che per il teatro (fra cui il suo ultimo spettacolo Why, Aeros, Love del Cirque du Soleil, Cats, il musical Spider-man tourn of the dark, diretto da Julie Taymor accompagnato dalle musiche di Bono, The Edge), anche per il cinema (fra cui il recentissimo Across the Universe, film-musical di Julie Taymor), per la moda (con gli stilisti Issey Miyake e Koji Tatsuno, Roberto Cavalli, Hugo Boss) e per la musica (con Sting, U2, David Bowie, Pat Metheny, Andrea Bocelli, Ricky Martin). Inoltre Ezralow è conosciuto tra il pubblico italiano per aver coreografato le ultime quattro edizioni dello show “Amici” di Maria De Filippi, le ultime tre del “Festival di Sanremo”, lo show di Fiorello “Il più grande spettacolo dopo il weekend”, e nel 2001 la trasmissione di Adriano Celentano “125 milioni di caz..te”.

Simona Berca

175 Commenti

I commenti sono bloccati