Lamatta in concerto al Teatro Vascello

Lamatta in concerto al Teatro Vascello

  • Print
  • Add to Favorites

Una serata speciale allo stabile di innovazione di via Giacinto Carini con una band agli esordi che presenta il primo album “The code”. Cinque musicisti in chiave jazz autoriale

Roma, venerdì 10 gennaio 2014 – Il Teatro Vascello di Roma ospita il prossimo 13 gennaio alle 21 nella Sala Giancarlo Nanni una serata speciale con Lamatta in concerto che presenta il nuovo album “The code”, uscito lo scorso novembre. Il concerto è prodotto da LSD/CONTROCHIAVE. “The code” è il primo CD de Lamatta, prodotto da Francesco Lenzi e Filippo Manni per NUtoneLab. La band è composta da Giovanni Maria Varisco, Claudio Riggio, Piero Bronzi, Gabriele Evangelista e Giuseppe Sardina e vede in scena pianoforte, chitarra, sax, contrabbasso e batteria. I cinque musicisti, protagonisti di un incontro artistico che ha generato un’armoniosa composizione collettiva, ha realizzato un album che racconta un lavoro improvvisato, quanto consapevole, un prodotto ricco e strutturato in virtù dei diversi stili, generi e linguaggi che ciascun musicista ha saputo esprimere. Difficile raccontarlo, basta forse dire che ciascuna individualità strumentale si distingue, si fonde, si sovrappone e si riconosce come se seguisse uno spartito già scritto, generando continue pulsazioni ritmiche, melodie e timbri di carattere multiplo, per arrivare infine a una composta armonia. Un grande feeling, difficile comprenderlo, meglio ascoltarlo.

Giovanni Maria Varisco, pianoforte. Insegna al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma. Ha collaborato tra gli altri con Mario Caroli, Guido Arbonelli, Riccardo Santoboni, Francesco Giammusso e Riccardo Giovannini. Un gravissimo incidente accaduto 10 anni fa lo costringe ad abbandonare l’attività concertistica, scopre così l’improvvisazione, prima come unico approccio fisico possibile e poi, nel tempo, come sua nuova, intima, vena. Il programma dei suoi ultimi concerti per pianoforte solo comprende musiche di Schumann, Debussy, Beethoven e Skrjabin.

Claudio Riggio, chitarra. Improvvisatore, compositore, didatta. Ha collaborato e inciso, tra gli altri, con: Luca Flores, Nicolao Valiensi, John Stowell, Paul Mc Candless, Roberto Bellatalla, Susanna Stivali, Paolo Fresu, Tom Harrell, Marco Ariano, Rossano Emili, Norbert Stein.

Piero Bronzi, sassofoni. Polistrumentista, arrangiatore, improvvisatore, direttore di banda ed ensemble atipici. Ha collaborato e inciso tra gli altri con: Paul Mc Candless, Paolo Fresu, Roberto Bellatalla, Tom Harrell, Nicolao Valiensi, Annette Maye, Wardy Hamburg.

Gabriele Evangelista, contrabbasso. Contrabbassista nel quintetto “Tribe” di Enrico Rava e del trio di Roberto Gatto. Altre collaborazioni: Kurt Rosenwinkel, Chris Potter, John Scofield, Dave Douglas, Bill Stewart, Gianluca Petrella, Rita Marcotulli, Danilo Rea, Javier Girotto.

Giuseppe Sardina, batteria. Percussionista e batterista poliedrico di numerose formazioni italiane che spaziano dalla musica etnica al jazz contemporaneo. Ha collaborato tra gli altri con: Barbara Casini, Jilson Silveira, Francesco Petreni, Ares Tavolazzi e Stefano Cantini.

187 Commenti

I commenti sono bloccati