I concerti nel Parco di Villa Pamphilj

I concerti nel Parco di Villa Pamphilj

  • Print
  • Add to Favorites

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con la musica e la cultura all’interno della splendida sede del parco storico capitolino.

Roma 28 giugno 2014 – Tornano gli appuntamenti con la musica in una dei parchi pubblici più grandi e belli di Roma. Dal 6 al 31 luglio 2014 all’interno della storica Villa Pamphili nel quartiere di Monteverde a Roma tornano con l’edizione 2014 del Festival “I concerti nel Parco”. Un’idea nata alcuni anni fa (nel 1990), e che vide la sua prima edizione l’anno seguente nel 1991. Un decennio che ha visto Villa Pamphili riprendere e promuovere una cultura legata ad uno bellissimo spazio nel verde. Come ad esempio l’istituzione della Casa dè Teatri e il più di recente Teatro delle Scuderie Villino Corsini. Quest’anno l’edizione del Festival “Concerti nel Parco”, prevede un calendario ricco di appuntamenti. Ad aprire le danze ci sarà il 6 luglio il grande musicista sardo Paolo Fresu accompagnato come sempre dal suo quintetto Jazz. Occasione per altro per Fresu che qui festeggierà un’occasione i suoi primi trent’anni di carriera.

paolofresuDefinito il suo come il “quintetto jazz più longevo d’Europa”, Paolo Fresu insieme a Tino Tracanna, Roberto Cipelli, Attilio Zanchi ed Ettore Fioravanti saranno pronti ad incantare amanti del genere e non in uno scenario che unisce il “Sogno di una notte di mezza estate” alla magia dei set di Woody Allen. Segue il 10 luglio Massimo Carlotto con “Crime story”, uno spettacolo da grande teatro civile che racconta la penetrazione delle mafie all’interno della nostra società. Uno sfondo che si destreggia tra trame e colpi di scena nel pieno del genero giallo e noir, in una prima nazionale prodotta dal Teatro dell’Archivolto e da non perdere. L’11 luglio nel parco di Villa Pamphili è la volta della “Young Talents Orchestra EY”, prosegue il 17 luglio con il divertentissimo spettacolo di acrobazie e clownerie degli “Slips Inside”. Ci si immerge nelle atmosfere dell’Inghilterra anni settanta con “The dark side of the moon”, delle Officine musicali diretto da Orazio Tuccella. Un’incredibile versione trascitta per orchestra che oltre ai Pink Floyd si cimenterà con i Genesis, gli Who e i Led Zeppelin. Con “Canti e Racconti” Peppe Barra presenta il 19 luglio uno spettacolo che, in occasione dei suoi 70 anni, racconta emeozioni e contenuti dal sapore passato e dalle sonorità contemporanee. Gli “Alma y Cuerpo” si esibiranno il 28 luglio mentre due giorni dopo, il 30 luglio, sarà la volta della giovane e affascinante promessa della musica capoverdiana, Lovely Difficult. Si conclude la manifestazione con la nuova promessa del Jazz, Raphael Gualazzi e il suo “Welcome to my hell tour 2014”. Trionfatore al 64° festival di San Remo piazzandosi al secondo posto con il brano “Liberi o no”, Gualazzi si conferma un musicista vero e completo, capace come pochi di spaziare dal genere Jazz al Blues grazie ad un’abilità ed armonicità unica nel suo genere.
Si consiglia di consultare il sito web della manifestazione per orari e costi dei biglietti per un’estate romana ricca di cultura, verde e tanta bella musica.

0 Commenti

I commenti sono bloccati