Festival delle Nazioni a Roma

Festival delle Nazioni a Roma

  • Print
  • Add to Favorites

Il Bosco di Via Flaminia presenta “Musica in viaggio”, la stagione estiva dell’istituzione romana che fino al 4 luglio porta artisti e tradizioni musicali provenienti da ogni parte del mondo.

Roma, 29 giugno 2014 – L’Accademia Filarmonica Romana inaugura la stagione estiva di “Musica in viaggio”, che anche quest’anno dal 25 giugno al 4 luglio 2014 si conferma tra gli appuntamenti più importanti dell’istituzione capitolina. Dall’Austria all’Iran, dall’Argentina alla Slovacchia, saranno moltissime le tappe di un itinerario che si snoda nella musica classica alla ricerca di nuove strade emergenti. In uno scenario quasi fiabesco che trova il suo spazio nel Bosco Filarmonico a cinque minuti di distanza da Piazza del Popolo. Un sito urbano che ha alle spalle oltre cinque secoli di storia. Quest’anno al repertorio classico si affiancheranno opere e perfomance di molti giovani talenti. Grazie al contributo qualificato di realtà internazionali, ambasciate, istituti di cultura e associazioni che animano la vita culturale della città, i Giardini della Filarmonica romana diventano per qualche sera uno spazio aperto dove musica, danza, letteratura e cinema concorrono insieme a creare un confronto stimolante tra le culture dei diversi paesi protagonisti.

Filarmonica-Romana1In programma gli aspetti più caratteristici delle tradizioni artistiche di ciascun paese, senza tralasciare squarci del grande repertorio classico, romantico e del Novecento fino ad arrivare alle musiche dei nostri giorni. Come da tradizione, tra un appuntamento e l’altro, si potrà fare una gradevole pausa al ristorante del giardino (Cucina by Angelina), dove si gusteranno anche i piatti della tradizione gastronomica delle Nazione ospite del giorno. Un’iniziativa che unisce tradizioni artistiche e culinarie nel rispetto della divulgazione culturale. Dopo l’incontro del 25 giugno con un dibattito sulle migrazioni con Ali Baba Faye sociologo, Alessandro Triulzi storico e il giornalista Guido Barbieri, gli appuntamenti sono proseguiti venerdì 27 giugno con lo spettacolo di danza “Hieros Gamos” scritto e diretto da Ashai Lombardo Arop per continuare con il prossimo appuntamento previsto per mercoledì 2 luglio con l’Ungheria e il concerto “Trasparenze”, dedicato ad Alessio Elia, Ensemble She Lives, Andrea Savagnone e il direttore delle Musiche di Ligeti, Tihany ed Elia. Prosegue giovedì 3 luglio, questa volta si vola in Scandinavia con la Norvegia alle ore 19, 30 sempre alla “Sala Casella”. Musica classica con Ingerine Dahl al violino, Milan Rabrenovic al pianoforte per le Musiche di Grieg. Segue un buonissimo buffet in perfetto stile norvegese per terminare alle ore 21.30 con Il Lied e la romanza da camera, il Concerto finale degli allievi della masterclass di Elizabeth Norberg-Schulz. Termina venerdì 4 luglio 2014 alle ore 20 con l’Austria e l’incontro con Lieder e la lettura, un racconto “Wiedersehen” di Thomas Bernhard. Accompagnato dalle musiche di Berg, Schubert, Krenek e Brahms, si concluderà con la formula adottata per l’intera rassegna, ossia con un ottimo buffet austriaco. Per informazioni sull’acquisto dei biglietti è possibile consultare il sito web dell’Accademia (filarmonica.org) o recarsi presso il Teatro Olimpico.

0 Commenti

I commenti sono bloccati