Hunger Games: la rivolta per un nuovo futuro

Hunger Games: la rivolta per un nuovo futuro

  • Print
  • Add to Favorites

In sala dal 20 novembre il nuovo film della trilogia. Jennifer Lawrence  si oppone a Snow, presidente di Panem. Mentre il suo compagno Josh Hutcherson passa dalla parte di Capitol City

Roma, 19 novembre 2014 – Oggi, giovedì 20 novembre 2014, esce in tutti i cinema d’Italia la prima parte dell’ultimo capitolo della trilogia Hunger Games.  Il nuovo film, “Hunger Games: il canto della rivolta parte1” è stato diretto da Francis Lawrence ( regista anche del secondo capitolo: “ Hunger Games: La ragazza di fuoco”) ed è  distribuito dalla Universal  Studios.  Il film è tratto dal libro “Il canto della rivolta” scritto da Suzanne Collins, stampato in più di 65 milioni di copie solo in U.S., la quale è anche produttrice della pellicola.

Questo racconto di fantascienza si colloca in un futuro post apocalittico, e stavolta la protagonista, Katniss Everdeen (interpretata da Jennifer Lawrence), fuggita ai precedenti Hunger Games, quelli del la 75° edizione, rincontra Gale(Liam Hemsworth) e viene a scoprire che all’interno del suo Distretto, il 12esimo, è stato sferrato un attacco da parte di Capital City, con l’obbiettivo di sedare le rivolte in tutta Panem. Inoltre la ragazza  viene a scoprire che il Distretto 13, che lei  pensava fosse stato sconfitto, è in realtà ancora in lotta con l’esercito di Capitol City e quindi dal suo governatore, Coriolanus Snow (Donald Sutherland). Così la protagonista viene coinvolta, questa volta, in una vera e propria guerra che avrà delle conseguenze per lei e per i suoi cari, oltre al fatto che scoprirà delle verità al quanto scomode, ma soprattutto inaspettate, sul Distretto 13 ed il suo presidente Coin (Julianne Moore). Contemporaneamente Peeta (Josh Hutcherson), il ragazzo con il quale Katniss aveva vinto la 74° edizione degli Hunger Games e a cui è rimasta molto legata, subisce un vero e proprio lavaggio del cervello che lo spinge a schierarsi dalla parte di Snow. La ragazza “di fuoco” decide allora di mettersi a capo della rivolta dei Distretti con tanto di costume nuovo ed arco e frecce di nuova generazione. La guerra sarà molto più dura rispetto ai precedenti “Giochi Affamati” e per sapere come andrà a finire bisognerà aspettare la seconda parte del film che uscirà il prossimo anno.

Nella conferenza stampa di presentazione del film,  tenutasi a New York,  Jennifer Lawrence , Josh Hutcherson, Liam Hemsworth con  tutto il cast di “Hunger Games”, sono intervenuti ai microfoni per rispondere alle domande dei giornalisti. Natalie Dormer, che vestirà i panni di Cressida, ha voluto dire la sua sulle differenze che ci sono tra il personaggio di Katniss e Jennifer Lawrence, che lo interpreta: “Ve lo dico io cosa le distingue veramente. è l’ego: Katniss non ha un grande ego, mentre Jennifer Lawrence sì.”.  Anche la protagonista del film ha risposto a molte domande  e replicando ad una di queste ha specificato: In ‘Il canto della rivolta’ ho adottato una recitazione differente rispetto a ‘La ragazza di fuoco’, ma è naturale, perché nel film ci sarà meno azione e molta più emozione”.

di Alfonso Maria Troianiello

0 Commenti

I commenti sono bloccati