“Aggiungi un posto a tavola” compie 40 anni

“Aggiungi un posto a tavola” compie 40 anni

  • Print
  • Add to Favorites

Omaggio della Compagnia dell’Alba al musical degli anni ’70. Gabriele De Guglielmo e Fabrizio Angelini nel cast per il musical di Garinei e Giovannini

Dal 2 all’8 dicembre l’Auditorium della Conciliazione di Roma ha ospitato il musical “Aggiungi un posto a tavola” di Pietro Garinei e Sandro Giovannini, scritto con Iaia Fiastri. In occasione del 40° anniversario della commedia musicale, la Compagnia dell’Alba, in co-produzione con il Teatro Stabile d’Abruzzo, ha reso reso omaggio alla tradizionale versione degli anni ’70 portata al successo da Johnny Dorelli che debuttò nel ruolo di Don Silvestro proprio l’8 dicembre 1974. A interpretare il parroco alle prese con una telefonata stravagante sarà, stavolta, il giovane Gabriele De Guglielmo, stella nascente del Teatro Musicale, che curerà anche la direzione musicale dello spettacolo. La regia e le coreografie originali di Gino Landi saranno affidate a Fabrizio Angelini che assicura “massima umiltà e rispetto, con il doveroso timore che si può avere nell’accostarsi ad un capolavoro del Teatro italiano. In un momento difficile come quello che stiamo vivendo, noi come teatranti mettiamo la nostra passione, l’entusiasmo e la professionalità al servizio dello spettacolo”. Con le scene di Gabriele Moreschi e i costumi di Maria Sabato, il promettente cast di 35 attori e tecnici vedrà, per le sole date romane, la partecipazione straordinaria di Enzo Garinei nel ruolo del sindaco Crispino, nelle altre altre date interpretato dal regista Angelini. Nella settimana delle repliche nella Capitale, per rendere omaggio al musical, si presenterà anche una mostra a cura di Alessandro Caria. Le musiche sono quelle del maestro Armando Trovajoli che cedette, prima della sua scomparsa, alla Compagnia dell’Alba, i diritti per la messinscena. Sarà un’occasione per assistere alla prima versione autorizzata dagli autori e dagli eredi dopo quelle di esclusiva del Teatro Sistina. “Dedichiamo con affetto e ammirazione questo lavoro al maestro Armando Trovajoli”, ha annunciato de Guglielmo.

Dopo il successo dello scorso anno la Compagnia ortonese ha riportato in scena il musical ispirato al libro di David Forrest “After me, the deluge”, con un tour partito lo scorso 11 novembre da Brugherio che attraverserà la penisola per concludersi il prossimo 14 febbraio al Teatro Capitan Bovo di Isola Della Scala. Il miglior auspicio per la Compagnia, ha dichiarato il regista, arrivò dalle Garinei e Giovannini, che in un’intervista rilasciata dopo la prima stagione di repliche del 1975 dichiararono: “Una cosa è certa: la gente esce dallo spettacolo contenta, sollevata. Sembra che ciascuno si porti via una fettina di gioia, di fiducia”.

di Alessia Polimanti

0 Commenti

I commenti sono bloccati