Palazzo Reale a Milano celebra Leonardo Da Vinci

Palazzo Reale a Milano celebra Leonardo Da Vinci

  • Print
  • Add to Favorites

In occasione di Expo 2015 la primavera inaugura la più grande rassegna mai realizzata in Italia per il celebre genio toscano.

Milano, 20 gennaio 2015 – La grande mela dello stivale è pronta ad inaugurare il 15 aprile 2015 Leonardo 1452-1519, la mostra evento di quest’anno dedicata a Leonardo Da Vinci nella splendida Palazzo Reale e che rimarrà aperta al pubblico fino al 19 luglio. In occasione di Expo2015 la città di Milano ha voluto creare una sorta di collegamento ideale tra le opere più celebri realizzate dal grande artista toscano nel periodo lombardo (1482-1499) e il capolavoro del Cenacolo.

E’ durante il soggiorno lombardo alla corte di Ludovico il Moro che Leonardo crea alcune tra le sue opere più celebri come il Ritratto di Musico della Pinacoteca Ambrosiana, il San Gerolamo dei Musei Vaticani, la Scapigliata della Galleria Nazionale di Parma e la Madonna Dreyfuss dela National Gallery di Washington. L’esposizione vanta la presenza anche di oltre 100 disegni autografi del maestro toscano, di alcuni modelli storici di macchine di sua invenzione prestati dal Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano, e dalla possibilità di confronto con opere dei grandi maestri del Rinascimento italiano e internazionale, come Sandro Botticelli, Donato Bramante, Antonello da Messina, Filippo Lippi, Girlandaio, Paolo Uccello, Jan Van Eyck e Verrocchio.

La mostra di Leonardo a Palazzo Reale si presenta essere tra le più grandi e ricche esposizioni mai organizzate fin’ora in onore dell’artista nel nostro Paese. Grazie ad un percorso organizzato in dodici sezioni è stato possibile ricostruire l’unicità nonché l’incredibile vita e talento di un grande artista, capace di destreggiarsi i moltissimi campi che vanno dall’ingegneria, alla scenografia per arrivare fino alla scienza.

Leonardo è un genio che ha sempre affascinato ed ispirato tra i più influenti artisti di tutti i tempi, fatto testimoniato dalla sezione conclusiva della mostra in cui la rilettura ironica di Marchel Duchamp e le rivisitazioni più recenti nell’arte Pop di Andy Warhol confermano la nascita del grande mito di Leonardo.

0 Commenti

I commenti sono bloccati