Juve, il mercato è quasi fatto

Juve, il mercato è quasi fatto

  • Print
  • Add to Favorites

Allegri sposa la linea verde della società, soprattutto in attacco. Sicura la cessione di Tevez al Boca. Ancora incerto l’arrivo di un fantasista di spessore. Llorente – Mandzukic scambio alla pari, anche sul fronte economico

Roma, lunedì 22 giugno 2015 – È il bello del calciomercato. Anzi per parafrasare una celebre frase di un celebre film, pronunciata da un celeberrimo Humphrey Bogart: «è il calciomercato, bellezza!». Pochi giorni fa l’incertezza di Tevez faceva sperare che forse il campiona argentino ci ripensasse e decidesse di restare un altro anno a Torino. Da ieri, con l’acquisto di Mandzukic è sicuro che il bomber bianconero partirà! E qui si apre il discorso sul calciomercato della Vecchia Signora. Mandzukic al posto di Tevez è uno scambio alla pari? A giudicare da come ha giocato l’argentino, che in due stagioni ha segnato circa 50 reti, la risposta è no! Tevez è stato il top player che mancava alla Juve da anni. È stato determinante per la corsa in Champions League (anche se ha mancato la finale) e in campionato, segnando reti incredibili. Adesso c’è Morata che potrebbe essere il nuovo top player bianconero. Ma perché investire su Mandzukic? Siamo sicuri che sia meglio di Llorente, dato in partenza destinazione Monaco? Tra l’atro l’affare in entrata e in uscita è allo stesso costo. La Juventus prenderà 15 milioni dalla vendita dello spagnolo e li girerà all’Atletico per il croato. Certo i milioni ottenuti dalla vendita di Llorente sono un’unica grande plusvalenza, essendo arrivato a parametro zero. Però la domanda che bisognerebbe farsi è: perché l’Atletico Madrid si è sbrigata a cedere Mandzukic, pagato 22 milioni solo un anno fa e venduto a circa 15 + bonus? Il croato ha segnato 20 reti nella passata stagione, dodici in Campionato, eppure la società non ha avuto remore a lasciarlo andare via. Questo potrebbe essere un segnale.

Quindi ricapitolando per il momento la Juve per la nuova stagione ha acquistato Dybala, Khedira e Mandzukic. Avrebbe chiuso anche per Zaza e Berardi. Il primo dovrebbe arrivare per rinforzare la rosa degli attaccanti, mentre il secondo potrebbe rimanere parcheggiato al Sassuolo o girato a qualche altra squadra in prestito. Anche Rugani dovrebbe essere un importante neoacquisto bianconero. In uscita ci saranno sicuramente Tevez, Pepe, Matri, Storari, Llorente e forse Romulo. Potrebbe lasciare anche Ogbonna, ma sarebbe un peccato! Mentre rimane ancora da capire la linea del centrocampo. Vidal, Pirlo, Pogba. Chi dei tre potrebbe partire questa estate? Marchisio sicuramente resterà. A seconda di chi andrà via potrebbe arrivare un fantasista alla Oscar. Inoltre nell’affare Tevez potrebbe rientrare una pedina di scambio importante, un giovane talento, per evitare che la cessione del campione argentino si trasformi da plusvalenza a minusvalenza. Senza contare che concedere Tevez vuol dire aprire un canale privilegiato con il Boca Juniors per futuri, interessanti acquisti. Insomma per il momento va tutto bene sul fronte mercato, o quasi, perché l’incognita è Mandzukic (ceduto dal Bayern e ora anche dall’Atletico). Si aspetta adesso l’apertura ufficiale del mercato estivo per depositare i contratti e per definire le cessioni. Intanto tra le poche certezze della nuova Juve disegnata da Allegri c’è il reparto d’attacco. Intervistato infatti da Sky il tecnico bianconero ha elencato i cinque elementi del reparto avanzato. Morata, Mandzukic, Dybala, Zaza e Coman. Una rivoluzione verde che potrebbe essere interessante, ma anche un salto nel buio.

0 Commenti

I commenti sono bloccati