Viterbo, lavori all’ospedale per sostituire tre ascensori

Viterbo, lavori all’ospedale per sostituire tre ascensori

  • Print
  • Add to Favorites

Gli interventi, finanziati dalla Regione Lazio per 180mila euro, inizieranno domani e finiranno entro 60 giorni. Daniela Donetti, direttore generale della Asl: «I nuovi ascensori sono di ultima generazione, rispondono a tutti gli standard di sicurezza previsti dalla legge e garantiscono un corretto utilizzo anche alle fasce della popolazione portatrici di handicap»

Viterbo, martedì 13 marzo 2018 – Lavori in corso all’ospedale Belcolle di Viterbo. A partire da domani, per i prossimi 60 giorni, il nosocomio sarà interessato dai lavori per la sostituzione di tre ascensori destinati al pubblico.

L’intervento è stato reso possibile grazie a un finanziamento dedicato della Regione Lazio di 180mila euro e, nello specifico, riguarda la sostituzione dei due impianti elevatori presenti nel corpo B, la vecchia entrata principale dell’ospedale viterbese, e l’impianto di collegamento tra gli edifici primari di Belcolle e il corpo D, ovvero la palazzina che ospita i reparti di malattie infettive e dell’area oncoematologica.

Al fine di limitare i disagi all’utenza, il programma dei lavori prevede la sospensione della funzionalità di un ascensore alla volta. Tuttavia, per motivi di sicurezza, nel rispetto della normativa vigente, il piano terra del corpo B sarà interdetto al pubblico, in quanto destinato ad area del cantiere dei lavori. A questo proposito, la direzione sanitaria di Belcolle ha predisposto dei percorsi alternativi che prevedono la possibilità di utilizzare gli ascensori presenti nella nuova hall e nel corpo C, tramite i quali sarà possibile raggiungere il secondo piano, individuato come punto di snodo per l’accesso a tutti i reparti e ai servizi ospedalieri.

«Ci scusiamo per i disagi che, inevitabilmente – fa sapere il direttore generale della Asl, Daniela Donetti –, i nostri utenti e i familiari dei pazienti ricoverati dovranno sopportare, per i prossimi due mesi, a causa della presenza del cantiere. Stiamo parlando, tuttavia, di un intervento atteso da anni e volto a migliorare sensibilmente la qualità del trasporto verticale di Belcolle, più che decennale nota dolente per quanto riguarda i sistemi di orientamento e di accesso ai servizi. I nuovi ascensori sono di ultima generazione, rispondono a tutti gli standard di sicurezza previsti dalla legge e garantiscono un corretto utilizzo anche alle fasce della popolazione portatrici di handicap. Tra l’altro, due dei tre impianti elevatori che verranno sostituiti sono tradizionalmente i più utilizzati. Passa anche da questi lavori, quindi, il percorso di ammodernamento di Belcolle, avviato negli ultimi anni e che ha già visto la realizzazione di interventi essenziali come la nuova hall, il nuovo laboratorio di biologia molecolare, la nuova area oncoematologica e il rifacimento della pavimentazione delle zone comuni all’interno dell’ospedale».

0 Commenti

I commenti sono bloccati