Meditazione e consapevolezza a Courmayeur

Meditazione e consapevolezza a Courmayeur

  • Print
  • Add to Favorites

Patria del turismo termale nel XVII secolo grazie alle quattro fonti di acqua solforosa e trasformata poi dal XX secolo in una delle importantissime stazioni dell’arco alpino, oggi apre le sue frontiere del benessere psico fisico anche ad eventi legati alla meditazione

Roma, mercoledì 30 maggio 2018 – Se pensiamo a Courmayeur, quello che ritorna alla mente è il luogo in cui diversi personaggi dello star system nel periodo invernale fanno tappa per ricaricare le batterie e cercare quell’angolo di benessere per mente e fisico in una prestigiosa località italiana. Il 25 giugno, il 9 luglio, il 6 agosto ed il 3 settembre prossimi, il comune della Valle d’Aosta, unico in Italia al confine con la Francia e con la Svizzera, ospiterà in due baite di legno e pietra in val Ferret un percorso meditativo con seminari dedicati allo yoga. L’iniziativa, ribattezzata Montagna Sacra, sarà condotta da una qualificata insegnante di yoga, Silvia Brambilla, specializzata nei settori benessere psicofisico e meditazione. “Una giornata da trascorrere in una delle vallate più belle delle Alpi per imparare ad essere con lucidità e consapevolezza in uno stato mentale attivo ed equilibrato” – sostiene la coach del percorso “Mindfulness”- . Ciascuno degli appuntamenti illustrerà specifiche tecniche, dalle discipline più meditative fino ai laboratori yoga indicati per gli sportivi.
Il 25 giugno dalle ore 10:00 alle 17:00, presso la Maison de Judith l’ideatrice e responsabile del progetto farà una presentazione degli eventi presenti nel percorso, mentre il 9 luglio Betta Frera illustrerà il Kundalini, il 6 agosto Tite Togni farà affrontare ai partecipanti un viaggio nello Yoga per Runners ed il 3 settembre Alberto Milani proporrà lo Yoga for Climbers. Partner dell’iniziativa, oltre al Courmayeur Mont Blanc e Yoga Festival, il FAI – Fondo Ambiente Italiano.
Courmayeur, patria del turismo termale nel XVII secolo, grazie alle quattro fonti di acqua solforosa e trasformata poi dal XX secolo ( in seguito alla costruzione di impianti sciistici), in una delle importantissime stazioni dell’arco alpino, oggi apre le sue frontiere del benessere psico fisico anche ad eventi legati alla meditazione. In un paesaggio montuoso incantato, fatto di aria pura, colori e profumi che riportano all’estate, gli appassionati di yoga, accompagnati da docenti di grande esperienza, si immergeranno in un paesaggio incantato, luogo ideale per ritrovare equilibrio ed armonia, seguendo un percorso orientato verso il
benessere fisico e mentale. Grazie poi alle tariffe speciali attivate presso alcuni hotel della zona (il Cristallo e la Cabane du Combal), i partecipanti avranno modo di godere delle migliori offerte che il comune di soli 2777 abitanti e denominato (nel febbraio 2013) Courmayer-Mont-Blanc può offrire.
Marirosa Fedele

0 Commenti

I commenti sono bloccati