Nasce il sito contro le bufale sul cancro

Nasce il sito contro le bufale sul cancro

  • Print
  • Add to Favorites

E’ partita la lotta alle fake news sui timori. Sul nuovo portale i cittadini potranno rivolgere le domande a personale specializzato

Roma, mercoledì 30 maggio 2018 – E’ stato messo online qualche giorno fa il primo sito contro le fake news in oncologia. Il portale – che si chiama www.tumoremaeveroche.it – ha l’obiettivo di fornire ai cittadini delle informazioni chiare e certificate. Dalla cura a base di limoni a quella con il bicarbonato di sodio, dai metodi Di Bella e Hamer fino alla terapia della gioia. Sono tante le notizie false che circolano sul web e sui social sul tumore. Gli oncologi hanno contato almeno 400 bufale su presunte cure alimentari ed altre 175 su terapie alternative. Per questo motivo il Ministero della Salute, in collaborazione con l’Associazione italiana di oncologia media, ha deciso di creare questo portale, pronto a rispondere a tutte le domande e le curiosità da parte degli utenti.

Il presidente della Fondazione AIOM, Fabrizio Nicolis, ha precisato come “quasi 9 milioni di italiani sono state vittime di notizie false nel campo della salute”. “Il cancro – spiega – è l’area più vulnerabile. Per esempio le fake news circolanti sulle cause sono oltre 160 mentre 85 sono relative a cosa si nasconderebbe dietro la malattia”. “L’anno scorso – continua – a più della metà degli utenti di internet è capitato di dare credito a una notizia falsa pubblicata sui social”.

La corretta informazione – spiega Antonio Federici della Direzione Generale Prevenzione del ministero della Salute – è la prima medicina per cercare di curare il cancro. La malattia non è incurabile, e i cittadini devono conoscere le armi efficaci”. I dati sull’informazione attraverso internet preoccupano. Secondo alcuni sondaggi la prima fonte da cui prendere notizie è Facebook per il 35% degli italiani. Dopo troviamo Google con il 21% mentre i quotidiani hanno solo 14%.

Il portale ha una sezione generale con informazioni su tutti i tipi di neoplasie ma anche tutte le armi per affrontare, la prevenzione, la riabilitazione e i diritti dei pazienti. Sul sito è presente anche la sezione Scrivici, dove i cittadini possono rivolgere tutte le domande ai medici ed esperti. Su www.tumoremaeveroche.it i cittadini potranno trovare le risposte a molte domande che girano su internet come quella se esistono cibi che consentono di prevenire i tumori, oppure se il forno microonde potrebbe causare il cancro o ancora se c’è una cura contro queste malattie ma è occultata da parte delle case farmaceutiche. Saranno disponibili informazioni sul ruolo della dieta, dell’esposizione al sole, del fumo di sigaretta, della sedentarietà, delle terapie e dell’uso dell’alcool.

Francesco Spagnolo

0 Commenti

I commenti sono bloccati