Arianna Castiglioni: “A Glasgow vado per migliorare”

Arianna Castiglioni: “A Glasgow vado per migliorare”

  • Print
  • Add to Favorites

In esclusiva la nuotatrice azzurra ha parlato della prossima rassegna iridata: “Record italiano? Non ci penso”

Roma, venerdì 15 giugno 2018 – Un bronzo europeo, oltre 10 titoli italiani di categoria e un record nazionale nei 50 rana: questo è il palmarés di Arianna Castiglioni, nuotatrice italiana. Ormai punto fermo della squadra azzurra, la classe 1997 ha parlato in esclusiva ai nostri microfoni raccontandoci il suo periodo di avvicinamento agli Europei di Glasgow e le sue sensazioni in vista della rassegna iridata.

Per te sarà un finale di stagione molto impegnativo. A breve partirai per il Mare Nostrum e poi quali saranno le altre tappe di avvicinamento agli Europei di Glasgow?
Si, partiamo per il Mare Nostrum, gli altri appuntamenti saranno i Giochi del Mediterraneo e il Settecolli prima degli Europei. Saranno delle gare internazionali in cui testerò la mia condizione anche in fase di carico, saranno dei bei trofei dove ci sarà la concorrenza”.

A proposito della rassegna iridiata. Quali sono le tue aspettative?
Le mie aspettative degli europei sono abbastanza alte, ovviamente io vado lì per migliorare e dare il massimo. Poi magari succederà come 4 anni fa, non sono poi così lontana dal podio”.

Agli Assoluti hai abbassato il tuo personale nei 100 rana di 4 centesimi: obiettivo record italiano in Scozia?
Si, finalmente dopo 3 anni sono riuscita a migliorarmi sui 100 rana, c’è ancora da lavorare per far bene il secondo 50, però sono consapevole del fatto che posso far molto meno. Quando andrò agli europei non penserò di fare il record italiano, se verrà ben venga”.

Ti vedremo in acqua sia nei 50 che nei 100 rana. Quali potrebbero essere le avversarie più temibili in ottica medaglia?
Le avversarie più temibili sono sicuramente Yulia Efimova e Ruta Meilutyte, sono le due raniste più forti a livello europeo e non solo” (Si ringrazia l’addetto stampa del Team Insubrika ASD).

Francesco Spagnolo

0 Commenti

I commenti sono bloccati