Marino: ricco week end con Senza Frontiere Onlus

Marino: ricco week end con Senza Frontiere Onlus

  • Print
  • Add to Favorites

Film protagonisti del fine settimana, senza dimenticare di ricordare nell’occasione il Giorno della Memoria

Marino (Roma), mercoledì 23 gennaio 2019 – Weekend ricco di iniziative nella Sala Lepanto a Marino, in piazza Lepanto 1, gestita da Senza Frontiere Onlus. Film protagonisti del fine settimana, senza dimenticare di ricordare nell’occasione il Giorno della Memoria.

Si partirà sabato 26 gennaio, alle 21, con la presentazione e la prima proiezione pubblica del cortometraggio “Le case hanno l’odore di chi le abita” di Matteo Berruto. Interpreti: Matteo Berruto e Romana Maggiora Vergano. Sarà, inoltre, presentato e proiettato “Fifteen minutes are too much”, primo cortometraggio interamente scritto e diretto da Gianmarco Rizzo, con interprete Emanuele Baroni. Entrambi i cortometraggi sono prodotti e realizzati tramite il service sociale audio-video “Fujakkà – sostegno al cinema indipendente” di Ciampino. L’ingresso sarà ad offerta libera ed il ricavato andrà a sostenere i costi di produzione.

Domenica 27 gennaio, alle 18.30, in occasione della Giornata della Memoria, l’associazione Senza Frontiere Onlus e Mark Film-Circolo del cinema proietteranno il film “Storia di una ladra di libri”, pellicola drammatica di Brian Percival,tratto dal romanzo di Markus Zusak, con la giovane Marie-Sophie Nélisse, Geoffrey Rush ed Emily Watson. La proiezione rientra nelle iniziative istituzionali del Comune di Marino per la Giornata della Memoria.

Questa la trama del film. Germania, 1939. Durante l’ascesa del nazismo, Liesel Meminger, una bambina di nove anni che ha perduto il fratellino Werner, è costretta a lasciare la Germania per la città di Molching, dove raggiunge Rosa e Hans, i suoi genitori adottivi. Per sopravvivere agli orrori della seconda guerra mondiale, trova conforto in un libricino che recupera in un cimitero e con cui impara a leggere. Da quella prima esperienza con la lettura, inizia a rubare libri per condividerli con gli altri, mentre i suoi nuovi genitori nascondono un ebreo in casa. 

0 Commenti

I commenti sono bloccati