Karate tricolore, a Veroli pronti al via

Karate tricolore, a Veroli pronti al via

  • Print
  • Add to Favorites

Questa importante competizione, che per la prima volta è ospitata in provincia di Frosinone, verrà ufficialmente presentata giovedì mattina 30 maggio con una conferenza nella sede comunale di Veroli

Veroli (Frosinone), lunedì 27 maggio 2019 – Cresce l’attesa in Ciociaria per la decima edizione dei campionati italiani assoluti di karate tradizionale Fikta (Federazione italiana karate tradizionale e discipline affini), e Veroli si appresta ad ospitare gli oltre 500 atleti che, da tutta la penisola, giungeranno il 1° e il 2 giugno al Pala Coccia (nella foto di Antonio Grella). Il prestigioso evento sportivo, che inizierà sabato alle 9.30, si terrà infatti all’interno dello splendido impianto polivalente e polifunzionale, oggi in grado di ospitare ben 3.500 spettatori. Questa importante competizione, che per la prima volta è ospitata in provincia di Frosinone, verrà ufficialmente presentata giovedì mattina 30 maggio con una conferenza nella sede comunale di Veroli.

Per il sindaco, Simone Cretaro, si tratta di «un’occasione in grado di sprigionare un positivo approccio nel dialogo culturale tra le persone» e la città, stando anche alle parole dell’assessore Antonio Perciballi, «è onorata di ospitare questa manifestazione, che consentirà ai numerosi atleti di misurarsi agonisticamente, condividendo i sani principi del rispetto, della solidarietà e della partecipazione». Presenti con loro alla conferenza anche gli assessori Patrizia Viglianti (allo Sport), Cristina Verro (alla cultura), i presidenti Antonio Pompeo (Provincia di Frosinone), Marcello Pigliacelli (Camera di commercio di Frosinone), Gianluca Scaccia (Pro Loco), Enzo Basile (Commissione tecnica Fikta Lazio) ed Enrico Pigliacelli (Comitato regionale Fikta).

Questa disciplina che, per due giorni, permetterà a Veroli di diventare la capitale italiana di questo sport, è stata promossa nel nostro paese secondo lo stile Shotokan dal maestro Hiroshi Shirai. Enrico Pigliacelli conferma, infatti, che «si tratta di un evento di grande importanza, ospitato finora sempre solo nelle grandi città del Nord, ed oggi invece per la prima volta qui da noi», dove forte e nutrita è anche la tradizione legata a questa disciplina. In tutti i maggiori centri della Ciociaria, il karate è praticato in tante palestre e ad oggi il numero dei praticanti supera di gran lunga le migliaia. Lo dimostra il fatto che diversi atleti ciociari hanno raggiunto affermazioni importanti nei campionati regionali e italiani.

Agli assoluti del 1° e 2 giugno al Pala Coccia (presenti anche Sergio Mignardi, presidente federale del Coni, e Gabrielle Achilli, presidente della Fikta), parteciperanno solo i vincitori dei campionati Centro-Sud, i campioni europei e mondiali, che si sfideranno su ben sei “tatami” (campi di gara) a livello individuale e di squadra nelle specialità “Kata” (forma) e “Kumite”(combattimento) . Le speranze ciociare saranno sostenute da Emilio ed Elio Mastrofrancesco (campioni italiani Kata e Kumite), Marco Mattacola (Kata e Kumite), Fabiana Cironi (Kumite), Gabriele Geralico (Kata) e Desirée Mollicone (Kumite).

L’evento segna anche un percorso di amicizia con il Giappone ed il suo Istituto di Cultura che, per l’occasione, ha concesso alla municipalità verolana di ospitare una mostra di alto valore percettivo dedicata alle fotografie di Kazuyoshi Miyoshi e ad una raccolta di aquiloni e trottole tradizionali.

0 Commenti

I commenti sono bloccati