Ariccia, a Palazzo Chigi “Quattro mani all’Opera”

Ariccia, a Palazzo Chigi “Quattro mani all’Opera”

  • Print
  • Add to Favorites

Domenica 16, concerto del duo pianistico Aurelio e Paolo Pollice nella cittadina dei Castelli Romani, nel quadro del programma “I concerti dell’Accademia degli Sfaccendati”

Ariccia (Roma), giovedì 13 giugno 2019 – Cosa c’è di più bello di un viaggio nel grande repertorio operistico italiano trascritto per pianoforte a quattro mani, un viaggio attraverso indimenticabili melodie che è anche un viaggio nella storia italiana dell’Ottocento? Lo propongono, per la “Accademia degli Sfaccendati”, domenica 16 giugno alle 19.15 nella Sala Maestra di Palazzo Chigi ad Ariccia, due ottimi pianisti, due fratelli, Aurelio e Paolo Pollice, che metteranno le loro quattro mani all’Opera!

Da “Casta Diva” a “Va’ pensiero”, da “Largo al factotum” a “Vesti la giubba”, da “Una furtiva lagrima” a “Parigi o cara”, dall’Ouverture del “Nabucco” al Preludio della “Traviata, dall’Intermezzo della “Cavalleria rusticana” a “Nessun dorma”: un viaggio pianistico nel melodramma che non potrà non essere un in-canto.

“I concerti dell’Accademia degli Sfaccendati” si avvalgono della collaborazione e del contributo del Comune di Ariccia, del contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (Mibac) e del sostegno di Expert di Genzano di Roma.

Programma

Vincenzo Bellini : da Norma

Ouverture  e “Casta diva”

Gioacchino Rossini : da Il Barbiere di Siviglia

Ouverture e “Largo al factotum della città”

Gaetano Donizetti : da L’ Elisr d’amore

“Una furtiva lagrima”

Pietro Mascagni : da Cavalleria Rusticana

“Intermezzo”

Ruggero Leoncavallo : da Pagliacci

“Vesti la giubba”

Giuseppe Verdi : da Nabucco

Ouverture e “Va pensiero”  

Giuseppe Verdi : da La Traviata

Preludio e Scena e duetto “Parigi o cara”

Giacomo Puccini : da Turandot

 “Nessun dorma”

Per informazioni e prenotazioni

06 9398003 – 3331375561

info@concertiaccademiasfaccendati.it

www.concertisfaccendati.it

0 Commenti

I commenti sono bloccati