Ariccia: gran finale in musica per gli “Sfaccendati”

Ariccia: gran finale in musica per gli “Sfaccendati”

  • Print
  • Add to Favorites

Chiusa la prima parte di concerti dell’Accademia con gran successo di pubblico. La stagione ripartirà il 1° settembre al Palazzo Chigi della cittadina dei Castelli Romani

Ariccia (Roma), venerdì 19 luglio 2019 – Finale trionfante per la prima parte della stagione 2019 de  “I concerti dell’Accademia degli Sfaccendati”.  Tra metà giugno e metà luglio gli “Sfaccendati” hanno offerto al pubblico quattro appuntamenti contrassegnati dalla creatività ideativa e dalla bellezza musicale.

Il 16 giugno nella Sala Maestra di Palazzo Chigi il duo pianistico formato dai fratelli Aurelio e Paolo Pollice ha proposto un viaggio nel grande repertorio operistico italiano, un viaggio attraverso indimenticabili melodie che è stato anche un viaggio nella storia d’Italia, entusiasmando il pubblico che ha richiesto ben tre bis. Il 28 e il 30 giugno tutta la dimora nobiliare aricina è stata teatro dell’originale spettacolo multidisciplinare itinerante “Metti… un week end al Palazzo Chigi di Ariccia”.  Un progetto innovativo, arrivato felicemente alla sua terza edizione, avviato nel 2017 da un’idea dell’assessore Emilio Tomasi, presente ad una delle serate, e messo a punto da Giacomo Fasola, Giovanna Manci e Giacomo Zito nell’intento di coniugare efficacemente spettacolo dal vivo e valorizzazione del patrimonio culturale grazie alla collaborazione tra le associazioni Coop Art e Arteidea. Le due giornate di “Metti… un week end al Palazzo Chigi di Ariccia” hanno richiamato un gran pubblico che ha manifestato con entusiasmo il proprio gradimento per l’originale spettacolo multidisciplinare.

Domenica 14 luglio gran chiusura en plein air per la prima parte della programmazione 2019 de “I concerti dell’Accademia degli Sfaccendati”. Nella splendida cornice del Parco Chigi gli ottoni della Cappella musicale pontificia Sistina hanno affascinato una nutritissima platea con le loro smaglianti sonorità eseguendo un programma ricchissimo che ha spaziato dalla musica rinascimentale e barocca di Buonamente, Byrd, Giovanni Gabrieli, Bach all’ottocento della “Marcia trionfale” dall’Aida di Verdi al novecento di Holst, Gershwin, Hazell, Rota e Morricone. Una chiusura di una prima parte della Stagione 2019 degli “Sfaccendati” che ha confermato il livello qualitativo di una proposta ricchissima di contenuti e di grande originalità che ha avuto il proprio vertice a maggio in un progetto unico come quello de “La tastiera infinita” di Claudio Brizi & Friends.

“I concerti dell’Accademia degli Sfaccendati” sono organizzati dalla Coop Art di Roma per la direzione artistica di Giovanna Manci e Giacomo Fasola e si avvalgono del contributo e del patrocinio dell’amministrazione comunale di Ariccia diretta dal sindaco Roberto Di Felice e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (Mibac). La seconda parte della Stagione 2019 si aprirà domenica 1° settembre nella Sala Maestra di Palazzo Chigi con Costantino Catena al pianoforte e Davide Alogna al violino per il proseguimento del progetto triennale dedicato alla musica cameristica di Ermanno Wolf-Ferrari che prevede la registrazione del secondo CD per la prestigiosa etichetta olandese Brilliant Classics.  

0 Commenti

I commenti sono bloccati